Morte di un uomo felice
0 0
Materiale linguistico moderno

Fontana, Giorgio <1981- >

Morte di un uomo felice

Abstract: Milano, estate 1981: siamo nella fase più tarda, e più feroce, della stagione terroristica in Italia. Non ancora quarantenne, Giacomo Colnaghi a Milano è un magistrato sulla linea del fronte. Coordinando un piccolo gruppo di inquirenti, indaga da tempo sulle attività di una nuova banda armata, responsabile dell’assassinio di un politico democristiano. Il dubbio e l’inquietudine lo accompagnano da sempre. Egli è intensamente cattolico, ma di una religiosità intima e tragica. È di umili origini, ma convinto che la sua riuscita personale sia la prova di vivere in una società aperta. È sposato con figli, ma i rapporti con la famiglia sono distanti e sofferti. Ha due amici carissimi, con i quali incrocia schermaglie polemiche, ama le ore incerte, le periferie, il calcio, gli incontri nelle osterie. Dall’inquietudine è avvolto anche il ricordo del padre Ernesto, che lo lasciò bambino morendo in un’azione partigiana. Quel padre che la famiglia cattolica conformista non poté mai perdonare per la sua ribellione all’ordine, la cui storia eroica Colnaghi ha sempre inseguito, per sapere, e per trattenere quell’unica persona che ha forse amato davvero, pur senza conoscerla. L’inchiesta che svolge è complessa e articolata, tra uffici di procura e covi criminali, tra interrogatori e appostamenti, e andrà a buon fine. Ma la sua coscienza aggiunge alla caccia all’uomo una corsa per capire le ragioni profonde, l’origine delle ferite che stanno attraversando il Paese. Si risveglia così il bisogno di immergersi nella condizione degli altri, dall’assassino che gli sta davanti al vecchio ferroviere incontrato al bar, per riconciliare la giustizia che amministra con l’esercizio della compassione. Una corsa e un’immersione pervase da un sentimento dominante di morte. Un lento disvelarsi che segue parallelo il ricordo della vicenda del padre che, come Giacomo Colnaghi, fu dominato dal desiderio di trovare un senso, una verità. Anche a costo della vita. Insieme al precedente romanzo di Giorgio Fontana, Per legge superiore, anche Morte di un uomo felice riflette sulla giustizia, le sue possibilità e i suoi limiti.


Titolo e contributi: Morte di un uomo felice / Giorgio Fontana

Pubblicazione: Palermo : Sellerio, 2014

Descrizione fisica: 261 p. ; 17 cm.

ISBN: 8838931720

EAN: 9788838931727

Data:2014

Lingua: Italiano (lingua del testo, colonna sonora, ecc.)

Paese: Italia

Serie: La memoria ; 960

Nomi:

Classi: 853.92 NARRATIVA ITALIANA, 2000- (23)

Dati generali (100)
  • Tipo di data: monografia edita in un solo anno
  • Data di pubblicazione: 2014

Sono presenti 12 copie, di cui 0 in prestito.

Biblioteca Collocazione Inventario Stato Prestabilità Rientra
Roccastrada 853.9/FON/mor 2-24481 Su scaffale Disponibile
Magliano in Toscana 853 FON 11-18197 Su scaffale Disponibile
Scarlino 853.92 FON 4-20859 Su scaffale Disponibile
Orbetello Ca420 17-31728 Su scaffale Disponibile
Monte Argentario POL 853 FONG mor 12-18206 Su scaffale Disponibile
Follonica 853.92 FON P1 6-136348 Su scaffale Disponibile
Scansano 853.9 FON MOR 13-6997 Su scaffale Disponibile
Arcidosso Comunale P/V/115 7-28994 Su scaffale Disponibile
Massa Marittima NC 853.92 FON mor 14-38633 Su scaffale Disponibile
Castiglione della Pescaia 853.92 FONg MOR 15-43293 Su scaffale Disponibile
Grosseto Comunale Chelliana 853 FONT G mor 5-110060 Su scaffale Disponibile
Manciano
  • Nota relativa all'esemplare: 4. ed. 2014
  • Nota di possesso e di provenienza: Fabio Principato
853.92 FON MOR
3-18339 Su scaffale Disponibile
Vedi tutti

Ultime recensioni inserite

Nessuna recensione

Codice da incorporare

Copia e incolla sul tuo sito il codice HTML qui sotto.