La più amata
0 0
Materiale linguistico moderno

Ciabatti, Teresa

La più amata

Abstract: Mi chiamo Teresa Ciabatti, ho quattro anni, e sono la figlia, la gioia, l'orgoglio, l'amore del Professore. Il Professore è Lorenzo Ciabatti, primario dell'ospedale di Orbetello. Lo è diventato presto, dopo un tirocinio in America, rinunciando a incarichi più prestigiosi, perché è pieno di talento ma modesto, un benefattore, qualcuno dice, un santo. Tutti lo amano, tutti lo temono, e Teresa è la sua figlia adorata. E lei la bambina speciale che fa il bagno nella smisurata piscina della villa al Pozzarello, che costruisce un castello d'oro per le sue Barbie coi 23 lingotti trovati in uno dei cassetti del padre. Teresa: l'unica a cui il Professore consente di indossare l'anello con lo zaffiro da cui non si separa mai. L'anello dell'Università Americana, dice lui. L'anello del potere, bisbigliano alcuni - medici, infermieri e gente del paese: il Professore è un uomo potente. Teresa che dall'infanzia scivola nell'adolescenza, e si rende conto che la benevolenza che il mondo le riserva è un effetto collaterale del servilismo nei confronti del padre. La bambina bella e coccolata è diventata una ragazzina fiera e arrogante, indisponente e disarmante. Ingrassa, piange, è irascibile, manipolatrice, è totalmente impreparata alla vita. Chi è Lorenzo Ciabatti? Il medico benefattore che ama i poveri o un uomo calcolatore, violento? Un potente che forse ha avuto un ruolo in alcuni degli eventi più bui della storia recente? Ormai adulta, Teresa decide di scoprirlo, e si ritrova immersa nel liquido amniotico dolce e velenoso che la sua infanzia è stata: domande mai fatte, risposte evasive. Tutto, nei racconti famigliari, è riadattato, trasformato. E questa stessa contrarietà della verità a mostrare un solo volto Teresa la ritrova quando si mette a scrivere, ossessivamente prova a capire, ad aggrapparsi a un bandolo e risalire alle risposte. Esagerazione, mitomania, oppure semplici constatazioni? Con una scrittura densa, nervosa, lacerante, che affonda nella materia incandescente del vissuto e la restituisce con autenticità illuminandone gli aspetti più ambigui, Teresa Ciabatti ricostruisce la storia di una famiglia e, con essa, le vicende di un'intera epoca. Un'autofiction sincera, feroce, perturbante, che nasce dall'urgenza di fare i conti con un'infanzia felice bruscamente interrotta.


Titolo e contributi: La più amata : romanzo / Teresa Ciabatti

Pubblicazione: Milano : Mondadori, 2017

Descrizione fisica: 218 p. ; 24 cm

ISBN: 9788804664529

Data:2017

Lingua: Italiano (lingua del testo, colonna sonora, ecc.)

Paese: Italia

Opera:

Nomi: (Autore)

Classi: 853.92 NARRATIVA ITALIANA, 2000- (23)

Dati generali (100)
  • Tipo di data: monografia edita in un solo anno
  • Data di pubblicazione: 2017

Sono presenti 14 copie, di cui 1 in prestito.

Biblioteca Collocazione Inventario Stato Prestabilità Rientra
Grosseto Comunale Chelliana BIO CIAT piu 5-113537 Su scaffale Disponibile
Scansano 853.9 CIA PIù 13-8778 Su scaffale Disponibile
Monte Argentario 853 CIAB T piu 12-19801 Su scaffale Disponibile
Roccastrada 853.9/CIA/lap 2-26525 Su scaffale Disponibile
Roccastrada 853.9/CIA/lap1 2-26588 Su scaffale Disponibile
Massa Marittima NC 853.92 CIA più 14-40745 Su scaffale Disponibile
Manciano
  • Nota relativa all'esemplare: 2. ristampa 2017
853.92 CIA PIU
3-17268 Su scaffale Disponibile
Scarlino 853.92 CIA 4-21962 Su scaffale Disponibile
Orbetello
  • Nota di possesso e di provenienza: 9. ristampa
NAR CIAB
17-33435 Su scaffale Disponibile
Magliano in Toscana 853 CIA 11-21262 Su scaffale Disponibile
Follonica 853.92 CIA DEP 6-146104 Su scaffale Disponibile
Grosseto Comunale Chelliana BIO CIAT piu 1 5-116958 In prestito 02/12/2021
Castiglione della Pescaia 853.92 CIA AMA 15-46290 Su scaffale Disponibile
Arcidosso Comunale R/III/56 7-29872 Su scaffale Disponibile
Vedi tutti

Ultime recensioni inserite

Nessuna recensione

Codice da incorporare

Copia e incolla sul tuo sito il codice HTML qui sotto.